Viareggio

Stemma Viareggio
Viareggio è il comune più popoloso della Versilia con i suoi oltre 60.000 abitanti.

La città nasce come sbocco sul mare della Repubblica di Lucca nel XVI secolo per fini strategici: si voleva creare un avamposto in grado di bloccare le scorrerie dei pirati.
Seguirono secoli di mutamenti profondi: le terre vennero progressivamente bonificate, il porto ingrandito fino ad ottenere il paesaggio attuale. La vocazione turistica cominciò a manifestarsi in maniera sempre più marcata fino al ventennio fascista, periodo nel quale Viareggio venne definita la “perla del Tirreno“. La seconda guerra mondiale, coi suoi bombardamenti, rase al suolo metà città, ma questo non impedì una vera e proprio esplosione architettonica del dopoguerra che consegnò alla città la passeggiata in stile liberty che tutt’ora affascina i turisti di tutto il mondo.
Oltre all’industria turistica, Viareggio è rinomata a livello mondiale per l’industria navale: una posizione conquistata attraverso l’esperienza e l’estro dei suoi artigiani nel corso del 1800 ed oggi ereditata dalle aziende che costruiscono imbarcazioni private di grande lusso.

Cosa vedere:
Torre Matilda: Esempio di architettura militare XVI secolo, venne costruito per proteggere il porto dagli attacchi dei pirati barbareschi. La storia della fortificazione, continuamente modificata, la portò a divenire anche un carcere prima di essere finalmente valorizzata e ristrutturata come centro di eventi culturali.
Villa Borbone: Venne edificata nel 1821 su richiesta della contessa di Lucca, Maria Luisa di Borbone e si realizza di 3 edifici: la residenza centrale, i magazzini, le stalle e le abitazioni della servitù ai lati. Successivamente la costruzione venne ampliata e integrata con case coloniche e soprattutto con la Cappellina del Sepolcro.
Il giardino della residenza di 36.000 mq è oggi integrato sotto la tutela del Parco naturale denominato Migliarino-S.Rossore-Massaciuccoli. Oggi la villa è usata a scopi culturali, in particolare per la promozione e le mostre in onore del compositore Puccini e delle sue opere.

Da non perdere:
La passeggiata di Viareggio è sicuramente il luogo più caratteristico: riuscendo a scamapre dalla normale frenesia delle ore di punta ci si troverà a passeggiare a tra la tradizione turistica e quella navale della Versilia. Seguendo il grande viale pedonale che scorre subito dopo gli stabilimenti balneari incontrerete opere d’arte, costruzioni monumentali e curate opere architettoniche in stile liberty o decò fino a finire nel particolare porto di Viareggio. Se il sole non batte troppo forte, magari nelle mezze stagioni, sarà piacevole assaporare l’offerta ai turisti di una città così grande ricostruita nel dopoguerra esclusivamente con la vocazione dell’ospitalità

Da questa trattazione generale ho volutamente escluso tutte le caratteristiche che rendono eccezionale questo comune come attrazine turistica con la speranza di riuscire a trattarle in successivi e sempre aggiornati post. Mi riferisco:

Avete da proporre altri argomenti? Ritenete doveroso espandere questa descrizione con ulteriori approfondimenti? Naturalmente vi invito a proporre o criticare come meglio preferite attraverso i commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>