Sfruttare le spiagge libere

Una spiaggia libera

Se avete in mente una vacanza low cost in Versilia, dovete considerare le spiagge libere perché lo stabilimento balneare incide parecchio sul prezzo della vacanza. Sapete come organizzarvi?

Per prima cosa dovete sapere che nelle spiagge libere vige la regola del “chi prima arriva meglio alloggia”: se vi presentate alle 9:00 vi siedete sulla bagnasciuga (cosa che non viene permessa a nessun turista in nessun altro stabilimento balneare) se tardate dopo le 11, con ogni probabilità starete pressati nelle retrovie. Le cose cambiano molto a seconda della stagione, ovviamente, ed è anche per questo che consiglio Maggio e Giugno a chi vuole spendere meno.
Ma con buono spirito d’avventura ve la caverete comunque, tranquilli!!

Ora passiamo al bagaglio da portare in spiaggia: dovete essere bene attrezzati e disposti a faticare un po’.
Cosa è ESSENZIALE:

  • Teli da spiaggia – E qui tutti siamo d’accordo. Ricordatevi di portarne più di uno a testa, se potete: dovrete passare tutto il giorno nell’area delimitata da quei teli!
  • Crema solare – Non ci sono scampi se andate nelle spiagge libere, l’ombra scarseggia.
  • Borsa termica – Possibilmente con dentro litri d’acqua!
  • Ombrellone – Quelli che potete portate in spiaggia a mano sono bassi e piccoli: basteranno per una fare ombra ad una persona ed alle vostre vivande. Senza però non riuscirete a passare la giornata senza ustioni preoccupanti. Molto preoccupanti!

Perché dovrete faticare un po’?

  • Perchè è lunga la lista delle cose da fare prima di prendere il sole! Trovare parcheggio (non ci sono parcheggi privati come per gli stabilimenti), trovare il posto adatto e trasportarvi le varie “attrezzature”, preparare l’accampamento. Il tutto sotto il sole, in mezzo alla confusione, sulla sabbia ardente.
  • Perché per quanto voi siate forniti vi mancherà sempre qualcosa, perché il bar non sarà a 20 metri ma nello stabilimento accanto e perché tutti gli spazzi sono comuni (con tutte le questioni che apre la prossimità con persone sconosciute).

Scoraggiati? Se siete giovani non c’è motivo, vi divertirete e basta. Se siete in famiglia ci vuole molta più organizzazione (e coraggio?), vi assicuro comunque che non sarete gli unici con i bambini. Anzi!

Ora dovreste avere, perlomeno, le idee più chiare. Se qualcuno ha qualche segreto per la spiaggia libera, ce lo racconti nei commenti!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>